Torna alla panoramica

Vitigno bianco aromatico Viognier

A metà degli anni Ottanta, l’uva bianca Viognier era quasi estinta. Nel 1985 in tuto il mondo erano presenti solo 32 ettari piantati a Viognier, quasi interamente concentrati nella regione settentrionale del Rodano, tra le denominazioni di Château-Grillet, Condrieu e Côte Rôtie.

Questi vini divennero popolari negli anni Novanta e, grazie alla nuova tendenza, il vitigno ha visto la rinascita. Oggi è una varietà nota in tutto il mondo e la sua presenza è in costante aumento. I vini più richiesti provengono dal Nord del Rodano e hanno una caratteristica tonalità gialla ambrata, sono molto aromatici e intensi. In altre regioni dal clima caldo come Languedoc-Roussillon, S ud dell’Australia, California e Toscana, il Viognier dà ottimi risultati. Alcuni produttori hanno persino rinvigorito il classico Côte Rôtie AOC francese a base di Shiraz con una piccola percentuale (fino al 20%) di Voignier.

Il suo enoesperto Jan Schwarzenbach