Torna alla panoramica

Vini svizzeri I nettari più amati dagli svizzeri

La produzione vinicola della Svizzera è molto limitata rispetto a quella di colossi produttivi come Francia e Italia. D’altro canto, il livello qualitativo è molto alto.

Molto spesso, i pendii ripidissimi e spettacolari e il clima tutt’altro che propizio costringono i nostri viticoltori a un lavoro molto accurato nei vigneti. In tal modo cresce in modo esponenziale la qualità dell’uva, e di conseguenza anche quella del vino. Inoltre si crea un rapporto emozionale molto stretto tra il viticoltore e il suo prodotto, trasmettendo questo entusiasmo anche agli amanti del vino svizzeri. In cifre, questo dato si traduce così: nel 2009, oltre un terzo (per la precisione, il 33 percento) del vino consumato in Svizzera era di produzione indigena. Con probabile tendenza all’aumento anche per gli anni successivi.

Il suo enoesperto Jan Schwarzenbach