Torna alla panoramica

Qualità/prezzo: Questione di gusti ed esperienza

Definire il rapporto qualità/prezzo di un vino è molto più difficile rispetto ad altri prodotti, ad esempio gli smartphone.

In questi casi contano delle caratteristiche facilmente descrivibili, come le dimensioni dello schermo, il sistema operativo o la durabilità della batteria. I fattori misurabili del vino - volume, gradazione alcolica, acidità o persistenza – danno poche o nessuna informazione riguardo al gusto. Un vino ha un ottimo rapporto qualità prezzo, se ha un sapore migliore di altri vini della stessa fascia di prezzo. Per dire se il Pinot Noir A è più complesso, fine, ha più spessore o semplicemente a un sapore migliore del Pinot Noir B, bisogna avere una certa esperienza. Per questo motivo, un buon rapporto «qualità/prezzo» per un vino dipende strettamente dal palato e dall’esperienza di chi lo beve.

Il suo enoesperto Jan Schwarzenbach