Torna alla panoramica

Lieviti per vini a bassa gradazione alcolica

A causa del riscaldamento globale, negli ultimi decenni il tenore alcolico di molti vini è in aumento.

Il Bordeaux, ad esempio, aveva in passato circa il 12,5% di alcol, oggi ha di norma il 14%. Per un certo periodo, questo fu accettato e talvolta apprezzato dagli estimatori. Tuttavia, un alto contenuto di alcool può anche compromettere la qualità del vino perché riduce aroma e gusto e talvolta, ne compromette l’evoluzione. Quindi tornano a richiesta i vini più leggeri. I lieviti che trasformano lo zucchero dell’uva in alcol, sono uno dei migliori ausili per controllare il contenuto finale. Lieviti diversi in uno stesso mosto, generano più o meno alcol. Recentemente, l’Australian Wine Research Institute, ha isolato un nuovo ceppo di lieviti in grado di produrre un vino con l’1,4% in meno di alcol rispetto ai classici.

Il suo enoesperto Jan Schwarzenbach