Torna alla panoramica

La tendenza? Vini con tenore alcolico ridotto

Molti produttori vinicoli di grandi dimensioni come Torres, Diageo o Treasury Wine Estates offrono nettari a percentuale alcolica inferiore.

Questi vini hanno nomi come «Skinnygirl» (ragazza magra) o «Skinny Vine» (vite magra). L’obiettivo principale è chiaro: diminuire le calorie. L’apporto calorico del vino proviene dall’alcol. Un bicchiere di vino secco con il 13% di alcol ha circa 90 calorie; i vini a tenore alcolico ridotto sono tra il 7,5% e il 12% di alcool e quindi contengono meno calorie. Tali prodotti sono buoni come quelli convenzionali? Su questo punto i pareri sono discordanti. I vini potrebbero competere in termini gustativi con altri della stessa categoria di prezzo; la loro carta vincente secondo la maggior parte dei tester però non è il gusto, ma piuttosto i bassi valori calorici.

Il suo enoesperto Jan Schwarzenbach