Torna al profilo

Incredibile scoperta nel Rheingau

Ancora poco nota, la viticoltrice tedesca Eva Fricke produce riesling eccelsi. Non vanta un'antica tradizione familiare nell'ambito enologico, ma come new entry del settore crea vini soavi, filigranati, di bell'intensità, che esprimono tutte le caratteristiche del terroir.

Rheingau è una delle 13 regioni vinicole tedesche. Su una sottile striscia di terreno, alla destra del Reno, tra la città di Wiesbaden e la piccola località di Lorch, la viticoltura si estende per 3100 ettari. E i quattro quinti di questa superficie sono riservati al Riesling. La tenuta Robert Weil è la più nota in questa zona vinicola relativamente piccola.

Ma questa volta visitiamo una cantina ancora poco conosciuta: da solo un decennio la giovane viticoltrice Eva Fricke lavora in proprio e intende ampliare gradualmente l'azienda. Dopo aver accantonato l'idea di produrre birra, oggi gestisce circa 7,5 ettari di vigneti. L'iniziale obiettivo professionale non era casuale, la Fricke è originaria di Brema, una città della Germania settentrionale, dove la protagonista è la "bionda" piuttosto che il vino.  Senza una tradizione familiare di viticoltori alle spalle, l'imprenditrice ha iniziato da zero finanziando di propria tasca l'intero progetto. Prima di mettersi in proprio, si è diplomata in enologia presso l'università di Geisenheim, ha maturato preziose esperienze presso diverse aziende vitivinicole del vecchio e nuovo mondo e da ultimo ha diretto la tenuta Johannes Leitz di Rüdesheim (Rheingau).

Eva Fricke spiega così la sua scelta: "la zona vitivinicola di Rheingau mi affascina per la ricchezza di terreni e microclimi così diversi che coesistono in uno spazio relativamente piccolo". A Lorch ha scoperto dei vigneti scoscesi: terreni lasciati incolti, in una posizione che nessuno voleva ma che oggi è molto quotata. E qui coltiva la vite secondo metodi ecologici. Quest'anno passerà a questi sistemi anche nei vigneti di Kiedrich, dove ha sede la cantina.

Nella produzione vinicola il suo approccio è chiaro: i vini devono esprimere il carattere del proprio terroir. "L'obiettivo è delineare una immagine gustativa ben precisa", spiega la Fricke, che possiede un notevole know-how, si esprime con estrema accuratezza sui suoi vini e illustra le sue idee con dovizia di particolari. La viticoltrice non si presta a una definizione rigida: sa cosa vuole, ma sa anche che c'è sempre da imparare. Mentre è la natura a scandire i ritmi della giornata.

Il risultato del suo lavoro è affascinante. Da sempre abituata a lavorare da sola, la Fricke ha da poco assunto un'assistente, produce vini bianchi incredibilmente puliti, lineari e individuali che mostrano differenze sostanziali a seconda della posizione del vigneto. Secondo un recente commento della rivista tedesca specializzata "Fine", si tratterebbe probabilmente dei riesling più moderni della Germania.  Si parla comunque di nettari che affascinano per la notevole valenza emotiva. Sono intensi, nonostante o proprio grazie al basso contenuto alcolico che raramente supera il 12%. Ideali per gli estimatori dei vini freschi, dalla piacevole nota acidula, che non risultano mai dolci e presentano un bel fruttato pieno. Dalle vigne di Schlossberg e Krone la Fricke intende produrre i vini di punta. Mentre quelle di Seligmacher daranno vini di una qualità inferiore. A seconda delle annate i riesling di Lorch e Kiedrich offrono oltre alla versione secca "trocken" anche un vino "feinherb" con un minor residuo zuccherino. Il Rheingau Riesling completa l'assortimento.

Eva Fricke è un nome di cui prendere nota. Tre dei suoi vini sono per la prima volta disponibili nell'assortimento della NZZ (si veda offerta). Il critico enologico tedesco Stuart Pigott nel suo libro "Planet Riesling" ne offre la seguente sintesi: si tratta di prodotti sensazionali e di un risultato notevole per una persona originaria della Germania settentrionale, una zona votata alla birra. Un giudizio a cui non c'è nulla da aggiungere.

Testo: Peter Keller

Selezione di vini firmati Eva Fricke

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti