Torna al profilo

Il Bordeaux non deve essere per forza costoso

Il nomi della regione vinicola di Bordeaux si sciolgono sulla lingua come il cioccolato: Margaux, Cheval-Blanc, Mouton-Rothschild, Pichon-Lalande e tanti altri château mandano in estasi gli amanti dei vini. Ma la grande domanda ha anche dei risvolti negativi: negli ultimi anni abbiamo assistito a un'incessante escalation dei prezzi. Valori a tre cifre sono più la norma che l'eccezione e per le annate più vecchie bisogna prevedere una spesa ancora superiore. Non c'è dubbio: il Bordeaux si è trasformato in un prodotto di lusso.

Ma l'élite corrisponde solo a circa il 5 per cento dell'intera produzione. Di tutte le altre tenute si parla di rado, per questo hanno difficoltà a trovare uno sbocco commerciale e devono vendere la loro produzione a prezzi bassi. La regione di Bordeaux è gigantesca e conta circa 120.000 ettari vitati. Metà della superficie è classificata come "Bordeaux" e "Bordeaux Supérieur": vini rossi, bianchi, rosé e spumanti che vengono prodotti in tutta la regione. Chi cerca troverà sicuramente nettari da buoni a ottimi: anche in appellazioni comunali meno note come Fronsac o Côte de Blaye si scoprono esempi interessanti.

Lo svantaggio di questi vini? Le tenute sono poco note o assolutamente sconosciute. Mentre marche come "Château Lafite-Rotschild" o "Château Pétrus" si vendono praticamente da sole, i nomi sconosciuti non hanno grande appeal per i consumatori. Insieme a Business France ho selezionato una dozzina circa di château sconosciuti e a Zurigo ho degustato in modo critico la loro produzione, soprattutto quella del 2015. Proprio nelle annate speciali anche i piccoli produttori riescono a produrre vini eccellenti. Alla fine della selezione è rimasto un terzetto che convince per la qualità da buona a ottima, la tipicità e il prezzo onesto. I tre Bordeaux sono disponibili solo su Mondovino e dimostrano che è possibile trovare dei piccoli gioielli anche nel segmento di prezzo medio. Proprio all’insegna del motto: il Bordeaux non deve essere per forza costoso.

Château Leroy-Beauval Bordeaux supérieur AOC 2015

Colore intenso con riflessi violacei, bel naso con note di bacche nere, tabacco e sottili sentori di legno, vigoroso con tannini maturi e acidità media, elegante e di buona persistenza. Vai al prodotto

10% di sconto a partire da 6 bottiglie ordinate online

CHF 17.50
75cl (10centilitro = 2.33)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
al carrello Aggiungi le bottiglie
6

disponibilità