Torna al profilo

Alternative tedesche al Riesling

Non c'è dubbio: il Riesling è il fiore all'occhiello della Germania. Questo vitigno a bacca bianca supera tutti gli altri per qualità, varietà e potenziale d'invecchiamento e viene coltivato su un quinto abbondante dei circa 100'000 ettari di superficie vitata.

La Germania rappresenta una tappa obbligata per gli amanti del Riesling, soprattutto perché i prezzi sono assolutamente ragionevoli, fatta eccezione per alcuni vini dolci.

Sarebbe però riduttivo considerare la Germania solo come la terra del Riesling. Tra le 140 varietà coltivate ci sono infatti ottime alternative. Nei bianchi, vale sicuramente la pena prendere in considerazione il Silvaner. Come il Riesling è in grado di esprime perfettamente il proprio terroir, ma presenta un'acidità meno spiccata del n. 1 tedesco. Coltivato su circa 5000 ettari, il Silvaner è particolarmente amato in Assia Renana e Franconia. Possiede un grande potenziale anche il Pinot bianco, coltivato su una superficie di pari estensione. Si tratta di un vitigno esigente: preferisce terreni profondi e più caldi e posizioni esposte e secche. I Pinot bianco tedeschi si distinguono per note fruttate, freschezza ed eleganza. La roccaforte di questo vitigno è il Baden. Ma anche in Assia Renana cresce perfettamente, come dimostra il Pinot bianco Edition Peter Keller 2017. Più significativo in termini quantitativi è il Müller-Thurgau, da cui si ottengono invece vini bianchi leggeri e passanti. Anche le varietà Scheurebe, Pinot grigio, Chardonnay e Kerner sono di grande tendenza.

Nel rossi, il Pinot noir è il leader incontrastato e copre una superficie di quasi 12'000 ettari. Questo vitigno capriccioso richiede un clima piuttosto fresco e terreni di qualità. Se sono soddisfatti questi presupposti, dà vini impareggiabili per eleganza e finezza. I Pinot più pregiati provengono da Baden, Palatinato, Franconia e dalla piccola zona vitivinicola dell'Ahr, votata quasi esclusivamente a questa varietà. Conosciuto in Austria come Blaufränkisch, il Lemberger è il vitigno più prossimo al Pinot noir da un punto di vista qualitativo. Questa specialità viene coltivata soprattutto nel Württemberg e dà vini possenti e longevi. Dornfelder e Portugieser puntano più alla quantità, ma in Germania si possono annoverare tra le varietà classiche.

In Svizzera i vini tedeschi continuano a essere un prodotto di nicchia. Una nicchia però molto interessante e soprattutto di eccellenza. Perché in Germania da tempo non c'è più spazio per vitigni insulsi e banali con stucchevoli zuccheri residui. Oggi c'è un'ampia fascia di viticoltori attenti alla qualità che danno vita a prodotti eccellenti nel settore dei vini secchi. Anche per questo motivo e per convinzione l'assortimento rarità Mondovino propone anche questi vini.

Rheinhessen Weissburgunder Edition Peter Keller Weingut Eva Vollmer 2017

come Eva Vollmer. Sono fiero che abbia imbottigliato per me un?opera d'arte.come Eva Vollmer. Sono fiero che abbia imbottigliato per me un?opera d'arte. Vai al prodotto
CHF 19.95
75cl (10CL = 2.66)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
al carrello Aggiungi le bottiglie
6

disponibilità