Heida

Il vitigno Heida è tipico dell'Alto Vallese. Ad altitudini minori, in valle, le medesime uve prendono il nome di Païen, nel Giura si chiamano Savagnin blanc e in Germania Traminer.

Nel dialetto dell'Alto Vallese Heida significa «antico, originario». Di fatto il vitigno che oggi tanto apprezziamo, appartiene a varietà primigenie raffinate nei secoli grazie a mutazioni e incroci fortuiti. Nella valle del Rodano l'Heida ha fatto la sua comparsa nel Medioevo, trovando condizioni ideali sulle pendici assolate della Vispertal.  In questa zona le vigne sono coltivate su terrazzamenti, delimitati dai tipici muri a secco, tra i 600 e i 1150 metri di altitudine. Il notevole irradiamento solare e le calde brezze di Favonio che spirano in autunno inoltrato portano a piena maturazione i grappoli giallo dorati. Le uve danno vini complessi di colore giallo paglierino, con forti accenti di frutta esotica e dal corpo pieno. Secondo la tradizione popolare, bere Heida conferirebbe grande eloquio e saggezza, farebbe sentire incredibilmente felici, ricchi e forti come un gigante. Da alcuni anni questa varietà gode di un successo crescente anche nel Basso Vallese, dove ampie superfici vengono coltivate a Païen. L'Heida è ideale per accompagnare formaggi d'alpe stagionati, carne secca o terrine di carne dal gusto deciso.

E tanti altri vitigni

I nostri vini consigliati: Heida

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti