Torna alla panoramica

Château Du Glana - Julien Meffre

Glana è un nome molto comune di località, come ve ne sono altri mille. Quando nel 1961 il nonno di Julien Meffre, l’attuale coproprietario dello Château du Glana, ebbe l’opportunità di acquisire alcune delle parcelle dello château classificato di Lagrange , non si fece pregare a lungo, accettò e come marchio scelse il nome di una parcella.

Ciò che cominciò con cinque ettari della miglior vigna a Saint-Julien, oggi si è espanso fino a raggiungere i 60 ettari: du Glana è la tenuta non classificata più estesa nella celeberrima e ambitissima appellation di Saint-Julien. Le vigne del du Glana non sono sparse sul territorio, ma si concentrano in una zona situata su un altopiano di argilla e ghiaia, circondata da illustri vicini come lo Château Lagrange, lo Château Talbot, lo Château Branaire-Ducru  e lo Château Ducru- Beaucaillou. Il 65% delle superfici vitate è coltivato a Cabernet Sauvignon, il restante 35% a Merlot.      

I Meffre non fanno parte dei «classici» proprietari di tenute del Bordolese. Essi provengono infatti dalla valle del Rodano, e più precisamente da Beaumes-de-Venise, dove gestiscono una tenuta in cui si produce prevalentemente vino rosso: lo Château les Applanats.

«Né mio nonno né mio padre si sono occupati direttamente della tenuta, l’hanno gestita per così dire a distanza dal sud», racconta Julien Meffre, 38 anni, che oggi amministra il du Glana insieme al fratello Ludovic, di due anni più vecchio: «Noi viviamo nel Bordeaux e ci dedichiamo completamente al du Glana».  Il loro impegno si è rapidamente ripercosso sulla qualità del du Glana. Nel 1999 hanno avviato la ristrutturazione dei vigneti, quindi hanno migliorato le tecniche di coltivazione, hanno rinnovato gli edifici e, nel 2013, hanno inaugurato una nuova e spaziosa cantina di barrique che conta 925 botti. Oggi il du Glana, un vino fruttato, pieno, di razza e vinificato meravigliosamente bene, fa parte dei pochi vini non classificati che non temono il confronto con i loro vicini classificati.