Torna alla panoramica

Château Deyrem Valentin

Dal 1996 Christelle Sorge lavora al fianco del padre Jean nella tenuta di famiglia Deyrem Valentin, una delle ultime autentiche perle del Margaux, la roccaforte delle tenute classificate.

Christelle Sorge sapeva già da piccola cosa avrebbe voluto fare. Ha studiato enologia a Bordeaux e ha approfondito le sue conoscenze enologiche attraverso soggiorni in Cile e Australia. Nel 1999 ha vinificato la sua prima annata «in solitaria» e ha assunto la direzione tecnica dello Château Deyrem Valentin, che appartiene alla sua famiglia dal 1928 ed è circondato da tenute di fama mondiale come Malescot Saint-Exupéry, Cantenac Brown e Labégorce,  Se suo padre inseguiva uno stile molto tradizionale, con vini amari e spigolosi, che ricordavano piuttosto dei Pauillac, Christelle ha voluto recuperare le caratteristiche essenziali del Margaux: finezza, soavità ed eleganza. «È vero, amo il lato femminile del Margaux», ammette. Christelle cura pertanto il suo lavoro in cantina con grande tatto e infinita cautela: un'estrazione spinta e un eccessivo affinamento in barrique non le interessano. Chi possiede suoli tanto eccellenti ne conosce bene i pregi: i 13 ettari di vigneti dell'azienda sono situati ad anello attorno alla tenuta su un substrato ghiaioso, un'ulteriore caratteristica che lo Château Deyrem Valentin ha in comune con le tenute classificate.