Torna alla panoramica

Château Penin: Patrick Carteyron

Bordeaux? Il nome è sinonimo di più di 100'000 ettari di vigneti e di oltre 50 appellation. Gran parte della superficie vitata produce vini semplici, accomodanti e a buon prezzo, di cui quasi nessuno parla.

Vini semplici e compiacenti? Patrick Carteyron non si è accontentato di questa definizione, anzi, ha dimostrato che dalle denominazioni Bordeaux e Bordeaux Supérieur possono nascere vini superbi.

Nel 1982 ha assunto la direzione della tenuta che da cinque generazioni appartiene alla sua famiglia e che oggi si estende su 45 ettari di terreno: Château Penin, circa 50 km a est di Bordeaux. "Per la nostra regione 45 ettari sono pochi, eppure questa superficie ospita un caleidoscopio di terroir, da cui si ricavano vini completamente diversi." Questa varietà consente di produrre ben dieci cuvée. "Ogni vino illustra un terroir particolare, uno stile particolare, e si addice a un’occasione particolare", dichiara orgoglioso Patrick.

Les Cailloux è il nome di una piccola parcella di 2 ettari, posta ai piedi di una collina di ghiaia su substrato argilloso. La ghiaia trattiene il calore e assicura un buon drenaggio, mentre l’argilla fornisce alla vite la giusta umidità. Ciò conferisce al vino l’impronta fruttata.