Torna alla panoramica Seleziona la regione

Vaud

Il secondo cantone svizzero per la produzione di vini è considerato la roccaforte dello Chasselas, che dimostra tutta la sua classe sia negli spettacolari terrazzamenti (ad es. nel Lavaux) che nelle ampie alture (ad es. La Côte) sul lago Lemano. Negli ultimi anni, i viticoltori stanno riscuotendo grande successo anche con specialità di prestigio.

Storia

Già i Romani avevano posto la prima pietra della vitivinicoltura sul lago di Ginevra, ma il primo periodo di vera fioritura è avvenuto durante il regno di Borgogna, nel Medioevo, grazie al ruolo fondamentale svolto dai monaci cistercensi borgognoni, i primi ad avviare il terrazzamento dei ripidi pendii intorno al lago e a piantarvi i vigneti. Dopo la conquista del Vaud da parte dei Bernesi, i vigneti di proprietà della chiesa andarono ai nuovi signori. Sono circa 50 gli Châteaux e le tenute storiche che continuano tuttora a produrre vino. Svolge un ruolo centrale nella cultura vitivinicola della Svizzera la Fête des Vignerons di Vevey, che si tiene una volta per generazione dalla fine del XVIII secolo. La prossima edizione sarà nel 2019. Nel 1995 il Vaud introdusse una regolamentazione AOC che definisce anche diversi siti Grand Cru. Dal 2007, i vigneti a terrazza del Dézaley sono entrati a far parte del patrimonio culturale dell'UNESCO.

Geografia

La viticoltura nel Vaud comprende sei subregioni. La superficie maggiore coltivata a vigneto è quella de La Côte (2020 ettari), che si estende lungo il lago Lemano per 45 chilometri da Losanna fino al confine del cantone di Ginevra. Del Lavaux (821 ettari), che si estende da Losanna a Montreux, fanno parte anche gli spettacolari ripidi vigneti del Dézaley. I vigneti dello Chablais si distendono da Villeneuve, sul lago Lemano, fino alla valle del Rodano e a Bex, al confine del Canton Vallese. I terreni sono di molti tipi, e vanno da suoli prevalentemente morenici (La Côte e Lavaux) fino alle fasce detritiche dello Chablais.

Clima

Oltre l'80% dei vigneti nel Vaud trae vantaggio dal clima mite del lago Lemano. Andando da ovest (Nyon) in direzione delle Alpi (Montreux), la pioggia aumenta leggermente. La zona gode in media di 1800 ore di sole all'anno, contro un massimo di 1100 mm di pioggia annui per metro quadro.

Vini

Lo Chasselas è decisamente il protagonista e mostra qui una notevole varietà stilistica che spazia dai vini piuttosto leggeri (La Côte, Bonvillars) fino ai complessi vini di terroir del Lavaux. Fra i vitigni a bacca rossa, Pinot Noir e Gamay regalano vini rossi eleganti e facili da bere. Le specialità principali sono Gamaret, Garanoir, Chardonnay e Pinot Gris.

Superficie vitata

3800 ettari.

Cartina geografica

Zone vinicole selezionate

Per saperne di più sulla vostra zona vinicola preferita.

I vini consigliati per la regione: Vaud

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti