Torna alla panoramica Seleziona la regione

Ginevra

Il terzo cantone vitivinicolo per dimensioni è in forte ascesa dal punto di vista della qualità. Mentre Chasselas e Gamay producono vini leggeri per tutti i giorni, i nuovi vessilli della viticoltura di Ginevra sono specialità come Sauvignon Blanc e Gamaret, oltre ai vini spumanti.

Storia

Dopo i Romani, che circa 2'000 anni fa piantarono le prime viti nella zona, furono soprattutto i nobili della cerchia dei duchi di Borgogna a sviluppare la viticoltura. È ad esempio documentata la donazione di un podere a vigneto da parte della contessa Ildegarda di Borgogna al priorato di Satigny nell'anno 912. All'inizio del secolo XVIII a Ginevra si coltivava vino su oltre 2000 ettari di terreno. Con il miglioramento dei collegamenti fra Ginevra e le regioni vinicole francesi grazie alla rete ferroviaria, verso la fine del XIX secolo diminuì l'importanza della coltivazione autoctona. Dopo anni di iperproduzione negli anni Ottanta, nel 1988 ebbe inizio il rinascimento qualitativo: Ginevra fu il primo cantone della Svizzera a introdurre una regolamentazione AOC.

Geografia

I vigneti circondano la città di Ginevra come una collana di perle e si suddividono in tre subregioni. La «Rive droite» (785 ettari) è la zona di coltivazione principale con al centro Satigny. Il territorio è caratterizzato da antiche morene dei ghiacciai e terreni alluvionali fino al Rodano. La zona pianeggiante a ovest del centro città, in cui predominano terreni morenici con un'elevata percentuale di calcare, viene chiamata «Entre Arve et Rhône» (273 ettari). La terza subregione «Entre Arve et Lac» (239 ettari) si estende fra la città e Hermance, da cui si allunga in territorio francese lungo la sponda del lago. Qui predominano terreni morenici mediamente pesanti.

Clima

Sotto l'influenza del clima lacustre moderato, con 1800 ore di sole all'anno e in media 820 mm di pioggia all'anno per metro quadro (un valore basso per la Svizzera), le viti trovano buone condizioni per la crescita.

Vini

Dal punto di vista della quantità, i vini principali sono i Chasselas leggeri maturati in serbatoi di acciaio e i Gamay fruttati. Dal punto di vista del prestigio, i viticoltori di Ginevra si impongono con specialità come Sauvignon Blanc, Viognier e, soprattutto, la nuova cultivar svizzera Gamaret, oltre a ottimi vini spumanti.

Vitigni

Chasselas, Gamay, Pinot Noir, Chardonnay e Gamaret, nonché altri 15 vitigni fra i quali anche Viognier, Aligoté o Cabernet Fran.

Superficie vitata

1296 ettari

Cartina geografica

Zone vinicole selezionate

Per saperne di più sulla vostra zona vinicola preferita.

I vini consigliati per la regione: Ginevra

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti