Torna alla panoramica Seleziona la regione

Rueda

Quella di Rueda è la regione del vino bianco più celebre della Spagna, il cui nome è indissolubilmente associato al vitigno bianco Verdejo, capace di produrre vini con un'acidità croccante, un moderato tasso alcolico e un aroma dal sentore simile al Sauvignon Blanc.

Storia

Quella di Rueda è la regione del vino bianco più celebre della Spagna. La prima tenuta della zona a conquistare una vasta fama è stata la Bodega Marqués de Riscal, che già negli anni Settanta ha saputo credere nel potenziale della qualità del Verdejo e dell'area di Rueda. Quasi tutti i principali produttori di vino spagnoli posseggono oggi vigneti nella zona, tra cui grandi case vinicole esportatatrici come Miguel Torres, Codorníu e Chivite, le quali hanno contribuito a rendere noti i vini di Rueda, oggi molto apprezzati a livello internazionale. Dal 2000 al 2010 la superficie viticola di Rueda è infatti raddoppiata, fino a raggiungere gli 11.800 ettari coltivati. La denomazione DO è stata conferita alla regione già nel 1980.

 

Geografia

La regione della DO Rueda è situata in Castiglia, nella Spagna nordoccidentale, con quasi 13.000 ettari di vigneti distribuiti su oltre 74 paesi nell'area adiacente alle città di Valladolid, Avila e Segovia.

Clima

La regione dei Rueda si estende sull'altopiano del Duero, che ospita i vigneti a un'altitudine di 700-800 m circa. Il clima è continentale e dunque caldo e secco, con inverni lunghi e freddi e primavere brevi con frequenti gelate notturne. Le estati, al contrario, sono torride e secche con qualche temporale improvviso. Nella zona cadono ogni anno circa 300-500 ml di pioggia.

Vini

Dal vitigno del Verdejo si ottengono vini dall'acidità croccante, un moderato tasso alcolico e un aroma simile al Sauvignon Blanc. Tra i principali pregi della Rueda e dunque del Verdejo vi è la qualità sempre costante di anno in anno, a cui si aggiunge un buon prezzo per un vino di spessore.

Vitigni

La varietà tradizionale è il Verdejo, che nel 2012 rappresentava oltre l'85% dell'uva vendemmiata. Il vitigno bianco del Viura è coltivato sull'8,5% del territorio, aggiungicandosi così il secondo posto seguito poi dal Sauvignon Blanc con il 5% della superficie.

Superficie viticola / quantità prodotta

13.000 ettari per 99.800 tonnelate di uva raccolte nel 2013

 

Cartina geografica

Zone vinicole selezionate

Per saperne di più sulla vostra zona vinicola preferita.

I vini consigliati per la regione: Rueda

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti