Torna alla panoramica Seleziona la regione

Spagna

La prima regione vitivinicola spagnola conosciuta non fu la Rioja: furono infatti le regioni di Jerez e Málaga ad avviare la coltivazione nel XVI secolo, conquistandosi un'ottima fama ben al di là dei confini del Paese.

Storia

La storia del vino in Spagna inizia già intorno al 1100 a.C., con la fondazione di Cadice da parte dei Fenici che vi piantarono le prime viti. Acquistavano i loro vini in Spagna i popoli amanti del vino come Greci, Cartaginesi e Romani. Seguirono alcuni secoli oscuri, nei quali il Paese fu dominato da Goti e Mori. Nel 1492, quando i cristiani sconfissero i Mori a Granada, ebbe inizio l'esportazione dei vini spagnoli. L'Inghilterra importava Sack (Sherry), Tent (Alicante) e vini delle isole Canarie.

Geografia

La sfaccettata geografia consente al Paese di produrre vini di tipo diverso.

Vini

I vini migliori vengono dal nord, e cioè da regioni come Rioja, Navarra, Catalogna e Ribea del Duero. I vini da tavola provengono soprattutto dalla Mancha, dove predomina l'uva bianca Airén. Dal sud del Paese vengono eccellenti vini da aperitivo come Sherry, Montilla e Málaga.

Superficie vitata/quantitativi prodotti

1,2 milioni di ettari, circa 35 milioni di hl/anno.

Cartina geografica

Zone vinicole selezionate

Per saperne di più sulla vostra zona vinicola preferita.

Approfondimenti sulla Spagna

I vini consigliati per il paese: Spagna

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti