Torna al profilo

Piatti esotici e vino?

Salsa di soia, chili, lemongrass, coriandolo, cardamomo, zenzero, curry, la lista degli ingredienti speziati provenienti dall'Oriente è lunga.

I piatti della tradizione asiatica sono caratterizzati da forti contrasti aromatici fra sapori dolci, aspri, salati e piccanti.  Solo i vini con un ventaglio di aromi che spazia dal fruttato all'acidulo, dal dolce all'intenso riescono ad accompagnare in tavola queste pietanze.  Per esempio i Gewürztraminer dell'Alsazia oppure i Rieslieng con un leggero residuo zuccherino della Germania.

Ma sono i piatti extra piccanti a rappresentare la vera e propria sfida dell'abbinamento. I vini ad alto tasso alcolico possono riuscire a tener testa alle pietanze piccanti, ma spesso non basta... l'unica che ci può riuscirci veramente è una bella birra ghiacciata.

Per il sushi è importante che il pesce fresco rimanga in primo piano, supportato dalla salinità della salsa di soia e la scelta giusta, in questo caso ricade su un vino un po' meno aggressivo come uno Chardonnay.  Ottimo, per esempio, uno Champagner Blanc de Blancs.

I miei enoconsigli per piatti asiatici:

Dati personali

Siete pregati di effettuare il log in.
Questa funzione è disponibile solo per gli utenti registrati.
Log in Registra Chiudi enoappunti

Testo: Raphael Tanner