Torna al profilo

A Natale il piacere è di Vino!

Cari enoappassionati, il Natale è alle porte con tutte le sue specialità luculliane e la piacevole compagnia delle persone più care. Cosa offrire agli ospiti?

La fondue chinoise la mangerete sicuramente, così come il classico arrosto di Natale. Qual è la bottiglia di vino giusta da stappare? Vi presento uno dei miei menu di Natale preferiti in abbinamento con le bottiglie più indicate per esaltarlo.

Antipasto:

Capesante saltate in padella con julienne di verdura e fondo di pesce, accompagnate da Naturaplan Bio Cigalus G. Bertrand

Le capesante sono uno dei regali più nobili che il mare ci dona e io ne amo in particolare la consistenza compatta. Il gustoso fondo di pesce fatto in casa e la verdura fresca e croccante si sposano alla perfezione con le note agrumate e il leggero aroma di legno del Cigalus. Per rendere giustizia alla pienezza di questo vino potete utilizzare senza problemi dei calici da Pinot e servirlo non troppo freddo, a una temperatura di 12-14 gradi.

Ricetta capesante

Portata principale

Sella di capriolo in crosta di erbette, crocchette alle mandorle e verza in salsa alla panna, accompagnata da Les Arènes Cornas M. Chapoutier AO

La tenera sella di capriolo con il suo abbraccio di erbe aromatiche e il fondo di selvaggina fatto in casa chiama a gran voce un vino aromatico e complesso caratterizzato da raffinatezza, eleganza e profondità. Proprio come questo Syrah della Valle del Rodano settentrionale. Il Cornas, potente nella sua pienezza, rimane elegante e si lega in maniera armoniosa a questa nobile pietanza. Il frutto dolce conferito dalle note di frutti di bosco apporta la componente mancante che riesce ad arrotondarne il gusto.  Utilizzate il Syrah anche per preparare il fondo.  È importante lasciare decantare il Cornas per diverse ore. 

Un augurio di Buone Feste a tutti!

Testo: Raphael Tanner