Torna al profilo

La cantina "ideale"

Solo pochi appassionati di vini hanno a disposizione una vecchia cantina buia con il tetto a volte. Ma vi sono diverse possibilità per conservare i vini. Vi spieghiamo quali.

Per sapere se la vostra cantina è adatta, misurate innanzitutto la temperatura e il grado di umidità. Una temperatura piuttosto stabile fra 6 e 16°C e un tasso di umidità fra il 60% e il 90% rappresentano le condizioni ideali per conservare tutti i tipi di vini, specialmente quelli eccellenti e più costosi. In una cantina fredda il vino si sviluppa più lentamente. Non è tuttavia un problema, se la vostra cantina non soddisfa questi requisiti. Per la maggior parte dei vini che vengono bevuti entro dieci - dodici anni, basta anche una cantina in cui vi sono degli sbalzi di temperatura e l'aria è piuttosto secca. Se il vino viene consumato entro quattro anni circa, va bene qualsiasi tipo di cantina. Solo pochi vini migliorano con un periodo di invecchiamento superiore a dieci - quindici anni. I fattori nocivi sono soprattutto i grandi sbalzi di temperatura in breve tempo, la luce e le vibrazioni.

Se per voi acquistare il vino rappresenta un investimento oppure volete far invecchiare dei vini eccellenti per un lungo periodo, ma non avete la cantina ideale, potreste depositare i vostri vini speciali altrove: per esempio da un amico con una buona cantina, presso un ristorante che vi mette a disposizione un angolo della sua cantina o da un fornitore che li tiene in magazzino per voi. Un'altra possibilità sono le cantinette frigo; in genere sono a prova di vibrazioni e la temperatura è regolabile individualmente per vini bianchi e rossi. La scelta di apparecchi è vasta: vi sono dei modelli in cui si può impostare "solo" la temperatura ambiente e altri più pratici, in cui si possono riporre vini diversi su più ripiani, scegliendo per ognuno la temperatura desiderata. Le cantinette sono molto utili anche perché il vino ha subito la temperatura ideale per essere servito. Se volete conservare solo poche bottiglie e per un breve periodo, il luogo ideale è la camera da letto, che è per lo più la stanza più fredda dell'appartamento.

In caso di dubbio, consumate il vino entro un breve periodo, senza conservarlo troppo rischiando di rovinarlo! La riserva di vini non deve essere neppure troppo grande, visto che in ogni momento è possibile trovare in commercio una vasta scelta di buone bottiglie. Per esempio su www.coopathome.ch. Ora sapete come si conserva il vino e potete acquistare tranquillamente la scorta giusta per i vostri gusti e le vostre esigenze. 

Testo: John Wittwer