Torna al profilo

Intervista con Jancis Robinson

Non esistono regole assolute! Jancis Robinson (68) è la più famosa giornalista enologica al mondo. Da oltre 40 anni persegue lo stesso obiettivo: rendere il vino accessibile a tutti. Ecco i suoi consigli per gli amanti del vino e per coloro che vogliono diventarlo.

BW: Jancis Robinson, il vino mette spesso in soggezione. Perché?

JR: Il vino è un argomento complesso e purtroppo ci sono persone che utilizzano le proprie conoscenze in materia come arma sociale per terrorizzare i meno esperti. Nei miei 40 anni di attività come giornalista enologica, che lavorassi per testate come il Financial Times o per il mio sito www.jancisrobinson.com, ho sempre scritto per informare il lettore e infondere in lui una fiducia tale da permettergli di sviluppare i propri gusti.

BW: Com'è nata la sua passione per il vino?

JR: Con una bottiglia di Chambolle-Musigny Les Amoureuses 1959 quando studiavo a Oxford. Devo quell'esperienza alla generosa paghetta che il mio fidanzato di allora aveva ricevuto dal padre, professore di giurisprudenza tedesco. La famiglia aveva una casa alle porte di Interlaken con una vista meravigliosa sullo Jungfraujoch.

BW: Chi l'ha introdotta al mondo dell'enologia?

JR: Quando sono arrivata a Oxford, nel 1968, in Gran Bretagna era raro trovare esperti di vini. Io ho fatto amicizia con una ragazza che grazie al padre aveva avuto modo di conoscere il vino già da piccola. È stata lei a darmi le prime lezioni: comprava due vini simili in bottiglia da 0,375 litri e mi insegnava a distinguerli. Le sono molto grata. Lei e quel Borgogna rosso del 1959 hanno fatto scattare la scintilla.

BW: Come altro si può imparare a degustare il vino da soli?

JR: Nei miei libri «The 24-hour Wine Expert» e «Jancis Robinson's Wine Course» [non tradotti in italiano, ndt] propongo semplici esercizi di degustazione da fare a casa.

BW: Linguaggio dell'enologia, questo sconosciuto: può un vino ricordare davvero l’odore di pelo di volpe bagnato?

JR: Io non ho mai utilizzato questa espressione, per fortuna! Ma è vero che descrivere odori e sapori è molto difficile. Al contrario di quanto accade per i colori o le note musicali, non c'è un riferimento oggettivo. Ecco perché nelle descrizioni sono frequenti lunghe liste. Ma proprio perché ognuno percepisce gli aromi in modo diverso, io trovo sia più utile concentrarsi sulle componenti essenziali del vino quali residuo zuccherino, acidità, struttura e tenore alcolico. Le note di degustazione che elencano più di quattro aromi mi lasciano perplessa.

BW: Quanti calici diversi servono?

JR: Uno solo! Di recente ho realizzato insieme al designer Richard Brendon un calice adatto a tutti i tipi di vino. Si può trovare sul sito www.richardbrendon.com.

BW: Qual è il suo migliore consiglio per il giusto abbinamento tra vino e cibo?

JR: Io penso che chi ama mangiare e bere faccia automaticamente scelte sensate. È come se nel cervello si attivasse un piccolo computer. Non esistono regole assolute. E anche un abbinamento sbagliato non è la fine del mondo: basta bere un sorso d'acqua o mangiare un pezzetto di pane prima di passare dal cibo al vino e viceversa.

BW: Lei assaggia migliaia di vini ogni anno. Ci vuole un «super naso»?

JR: Ci vogliono esercizio, esperienza e concentrazione. All'inizio non riuscivo a degustare più di una manciata di vini alla volta, oggi penso di potermela cavare anche con quantità più grandi.

BW: Le è mai capitato di fare una figuraccia in tema di vino?

JR: Anni fa un mio amico appassionato di vino ha servito mezza bottiglia magnum con l'antipasto e l'altra mezza con la portata principale. Nessuno si è accorto che era lo stesso vino.

BW: Quando non beve vino, cosa beve?

JR: Tè e tanta acqua. Devo ammettere che l'acqua è una bevanda piuttosto buona.

apparso: cooperazione 27.11.2018

 

Veuve Clicquot Rosé brut

Colore brillante. Bouquet generoso e di grande finezza con sentori di lampone, fragole di bosco e ciliegie, oltre a note di frutta secca e biscotti. Al palato ha un attacco fresco che sfocia in un fruttato particolarmente equilibrato. Un vino elegante e di gran carattere dall'eccezionale equili … Vai al prodotto
CHF 62.95
75cl (10centilitro = 8.39)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
al carrello Aggiungi le bottiglie
6

disponibilità