Torna alla panoramica

In griglia veritas

Che sia carne, pesce o verdura alla brace, con la stagione del barbecue tornano in tavola gli intensi aromi grigliati. Il vino ideale da abbinare a un BBQ estivo deve essere corposo e capace di tenere a bada l'intensità dei cibi cotti alla griglia e delle salse d'accompagnamento.

Scoprite quale vino si adatta alla vostra grigliata e gli enoconsigli personalizzati dei nostri esperti enologi:

Manzo

Se la carne di manzo viene arrostita si formano forti aromi di arrosto di cui occorre tener conto per l'abbinamento al vino. Altrettanto determinante è la salsa che accompagna la pietanza.

Quanto più rustica e forte è la salsa, tanto più opulento deve essere il vino da abbinare, si pensi a uno Châteauneuf-du-Pape o a un moderno Monastrell della Spagna. Se, al contrario, la salsa è delicata e lievemente aromatica come un leggero burro alle erbe, l'abbinamento ottimale è costituito da vini rossi più eleganti come il Rioja vinificato in modo classico o il Brunello di Montalcino.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Vitello

La cottura al forno e alla griglia consente di preparare un'enorme varietà di pietanze. Quasi tutto è possibile: da una lombata di vitello grigliata al naturale alla classica cotoletta alla viennese, fino a una cotoletta molto speziata, un petto di vitello farcito o un arrosto glassato.

Ad esempio, l'involtino di vitello con prosciutto di Parma e salvia accompagnato da un risotto al Parmigiano è semplicemente magnifico. Con questa pietanza, caratterizzata da un condimento delicato, si accompagna bene un vino altrettanto delicato e raffinato, come un Sangiovese toscano vinificato secondo il metodo classico o un Rioja Reserva.

Se invece si servono un petto di vitello ripieno con una farcia di funghi e un sugo d'arrosto con polenta serve un vino piuttosto robusto, quindi è consigliabile un Merlot fruttato del Ticino o un moderno Tempranillo spagnolo.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Maiale

Se la carne di maiale viene arrostita si formano forti aromi di arrosto di cui occorre tener conto per l'abbinamento al vino. Altrettanto determinante è la salsa che accompagna la pietanza.

Le bistecche di maiale sono molto apprezzate come carne alla griglia. In questo caso si formano un aroma affumicato intenso e sostanze amare.  Occorre tener conto di tali fattori sia per la marinata sia per gli intingoli che si servono con la carne.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Agnello

Se l'agnello viene arrostito acquisisce forti aromi abbrustoliti di cui occorre tener conto nell'abbinamento al vino. Altrettanto determinante è la salsa che accompagna la pietanza.

I piatti a base d'agnello in genere vengono serviti con salse piuttosto semplici, per non coprire la nota aromatica della carne.

L'agnello è molto amato anche per le grigliate con gli amici. Per la loro carne compatta ma tenerissima, sono squisiti e molto richiesti il carré d'agnello e il filetto.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Pollame

Un classico è il pollo arrosto intero, che può essere cotto allo spiedo oppure al forno in una rostiera. Con questo tipo di preparazione la carne si cuoce con la pelle, il che rende la pietanza molto grassa. Se il pollo è anche molto condito, è richiesto un vino un po' più forte e aromatico, come un Pinot giovane maturato in barrique nuove oppure un Nebbiolo del Piemonte.

Se invece si serve un petto di pollo non condito o poco condito insieme a un'insalata estiva (facendo attenzione al dressing dell'insalata), oppure con riso e burro alle erbe, la pietanza risulterà sostanzialmente più leggera e digeribile. Di conseguenza richiederà un vino rosso leggero e fruttato, come il Beaujolais o il Pinot Nero del Vallese non affinato in legno, oppure un bianco di medio peso come il Pinot grigio.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Pesce

La cottura al forno o alla griglia è indicata soprattutto per i tipi di pesce più grandi, che dispongono di una carne soda e ricca di grassi. È il caso, ad esempio, di trota, salmone, orata o pesce persico.

I pesci di norma dovrebbero essere cotti sulla pelle o in una panatura, per evitare che la carne si secchi. Per la cottura alla griglia bisogna invece appoggiare il pesce su un foglio di alluminio.

In entrambi i metodi di preparazione gli aromi hanno una funzione fondamentale. In questo caso si possono servire anche salse più forti e speziate. Al momento del passaggio in cantina bisogna tenere conto di questi due fattori.

In questo caso, ad esempio, possiamo scegliere vini più ricchi e aromatici. Non abbiate timore di pensare anche ai vini rossi: a seconda della pietanza, i rossi eleganti, profondi e delicati possono essere più adatti di qualsiasi vino bianco.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Tutti i vini da abbinare

Verdura

Insieme alla carne e al pesce anche la verdura inizia ad avere un ruolo di tutto rispetto nei grill party, non solo come contorno: veri e propri piatti principali a base di zucchine, champignon, peperoni, melanzane o pomodori, che sulla griglia sprigionano tutto il loro sapore. L'abbinamento del vino deve, quindi, tenere in considerazione le note tostate e affumicate che acquistano i cibi con la cottura alla brace. Anche le marinate e i ripieni sono determinanti per la scelta di un vino. Gli champignon ripieni di formaggio fresco si sposano perfettamente uno Chardonnay dalle leggere note barricate, mentre i peperoni senza marinata sono ottimi con un Sauvignon Blanc complesso oppure con un Pinot Noir speziato della Borgogna.

Gli enoconsigli dei nostri esperti

Vini estivi

La stagione delle grigliate è ufficialmente aperta!