Salento IGT Arneide Barricato Vecchia Torre 2009

Media valutazioni: 4.2 di 5
(valutazioni)
Zoom

10% di sconto a partire da 6 bottiglie ordinate online

CHF 22.50 Pagabile con superpunti
75cl (10CL = 3.00)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
al carrello Aggiungi le bottiglie
6

disponibilità

Italia

L'Italia, insieme a Francia e Spagna, è il Paese vinicolo più famoso del continente europeo. Grazie all'eccellente cucina e al particolare fascino del Paese e dei suoi abitanti, è sicuramente anche il più amato. Maggiori informazioni

Puglia, Italia

Grazie all'estesa superficie coltivata a vigneti, questa regione viene definita la «cantina d'Italia». La qualità dei vini risente tuttavia degli elevati raccolti per ettaro, anche se gli investimenti di note aziende vitivinicole promettono interessanti sviluppi per il futuro. Maggiori informazioni

Cantina Vecchia Torre

Erano cinquanta i contadini che nel 1959 hanno unito un sogno, una speranza, fondando la Cantina Vecchia Torre, che hanno messo insieme le fatiche e hanno permesso di far crescere la pianta della collaborazione, antidoto unico all’abbandono dei piccoli campi sempre più parcellizzati.

La Cantina Sociale Cooperativa Vecchia Torre di Leverano costituisce oggi la più grande realtà dell’intero panorama provinciale e si offre quale punto di riferimento a livello regionale.

Dal 1959 ad oggi la dimensione della cantina è cresciuta notevolmente; gli attuali 1.240 soci conferiscono annualmente circa 130.000 quintali d’uva, da una superficie che supera i 1.100 ettari vitati ed ogni anno vengono prodotte e commercializzate circa 2.500.000 bottiglie.

Al centro del nostro lavoro c’è il profondo rispetto per le tradizioni ed il contatto diretto con i soci, seguiti in tutte le fasi della produzione durante il corso dell’anno. L’elevato quantitativo di uve conferite, ci permette di selezionare attentamente il prodotto dal primo ingresso in cantina, e di avviare i processi di trasformazione e vinificazione in base al livello qualitativo individuato e grazie all’impiego delle più moderne tecniche di vinificazione.

I vitigni coltivati sono prevalentemente a bacca rossa: fra gli autoctoni assumono particolare rilievo il Negroamaro, il Primitivo e la Malvasia Nera di Lecce, ai quali si aggiungono varietà internazionali come il Syrah ed il Montepulciano.

Fra i vitigni a bacca bianca prevalgono il Vermentino, la Malvasia Bianca, lo Chardonnay ed il Trebbiano.

Il nostro punto di forza, consolidatosi negli anni ed ampiamente riconosciuto, è il rapporto qualità-prezzo dei prodotti. La mission aziendale è rendere disponibile ad un ampio numero di clienti e consumatori vini di elevata qualità ad un costo accessibile e onesto, perché è solo grazie ad essi che possiamo realizzare il nostro lavoro e continuare a farlo con professionalità.

Maggiori informazioni
  • ABC dei vitigni

    Montepulciano

    Il Montepulciano è assetato di sole ed è uno dei vitigni più importanti d'Italia. I vini ottenuti dalle sue uve di possono bere sia giovani e che un po' più maturi.

  • ABC dei vitigni

    Negroamaro

    Il nome suggerisce che il vino sia di colore nero (negro) e di gusto amaro (amaro). Effettivamente il colore è molto scuro e il sapore è amarognolo. Dopo la maturazione dei tannini il vino sviluppa degli aromi che ricordano il cioccolato fondente.

  • ABC dei vitigni

    Primitivo

    Sono stati i monaci benedettini a dare il nome del vitigno. Con esso non volevano esprimere che l'uva fosse rozza, quanto piuttosto che matura molto presto – sulla base del termine latino «primativus».

Valuta questo vino

9 valutazioni
Media valutazioni: 4.2 di 5
Ø 4.2

  • Bewertung: 5 di 5
    6
  • Bewertung: 4 di 5
    1
  • Bewertung: 3 di 5
    0
  • Bewertung: 2 di 5
    2
  • Bewertung: 1 di 5
    0

Valutazioni dei clienti

«»
Valutazione : 4 di 5
Valutato da il 06.03.2018 (annata valutata 2009)
Einer meiner Lieblingsweine. Entweder man mag ihn, oder eben nicht. Sehr kräftiger, würziger Wein.
«zu viel des Guten»
Valutazione : 2 di 5
Valutato da il 30.09.2014 (annata valutata 2009)
Dunkles, sehr dichtes Kirschrot, zu aromareiches Bukett mit Pflaumenmarmelade, zu süsslicher Würzduft von Tabak und Vanille, übertriebene Fruchtkonzentration, zu füllig mit zu viel Körper und Struktur. Ein kräftiger Wein ohne jegliche Eleganz. Zu viel des Guten. Enttäuschend.

Giudica questo vino

Giudizio*
Ancora 500 caratteri disponibili
* Campi obbligatori

I miei punti di vendita

Non è stato salvato ancora nessun punto di vendita. Selezionando ed evidenziando il punto di vendita preferito potrete visualizzare la disponibilità dei vini richiesti.

Punti di vendita preferiti

    Aggiungi punto di vendita

    I vini consigliati