Château de Laussac Castillon Côtes de Bordeaux AOC 2015

Media valutazioni: 3.9 di 5
(34 valutazioni)
Zoom

Überraschung aus Castillon
enoesperto Jan Schwarzenbach MW
Valutazione di esperti

Rosso ciliegia carico, quasi nero, bouquet fruttato con aromi di ciliegia e prugna, cioccolato e menta, lieve sentore di cedro, complesso, frutto molto concentrato al palato, tannini intensi, carnoso, seduce con la buona ricchezza di aromi. Da acquistare!

10% di sconto a partire da 6 bottiglie ordinate online

CHF 22.50
75cl (10CL = 3.00)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
al carrello Aggiungi le bottiglie
6

disponibilità

Francia

Questa classica terra del vino produce una grande varietà di tipologie, dagli economici vini per tutti i giorni fino a prodotti di eccellenza ricercati in tutto il mondo. Nessun altro paese può vantare un numero tanto elevato di sapori diversi. Maggiori informazioni

Château de Laussac

A Bordeaux non esistono solo Grand Cru costosi. Sono infatti centinaia le tenute che producono vini di gran classe a un prezzo accessibile, fra cui anche lo Château de Laussac a Castillon.

La zona collinare di Castillon, luogo della battaglia che nel 1453 decretò la fine della Guerra dei cent'anni fra Inghilterra e Francia, forma la continuazione naturale dei declivi di pietra calcarea di Saint-Emilion. Un tempo i vini di questa zona recavano infatti il nome «Près Saint-Emilion», che significa «vicino a Saint-Emilion». Fino a oggi hanno mantenuto uno stile analogo, al massimo un po' più morbido e quindi più accessibile, ma soprattutto sono di gran lunga più convenienti dei grandi vini d'annata di Saint-Emilion e quindi spesso un vero affare. Questo vale in particolar modo per i vini dello Château de Laussac di proprietà della famiglia Robin.

I Robin sono un'antica famiglia di Libourne, intermediari e commercianti di vini, oltre che proprietari di tenute. Oltre allo Château de Laussac, i «Vignobles Robin» comprendono anche la nota tenuta Château Rol Valentin a Saint-Emilion e Clos Vieux Taillefer a Pomerol. Laussac, la più grande delle tre, è gestita da Alexandra e Nicolas Robin, che dal 2004 si avvalgono della consulenza del noto enologo Michel Rolland. 28 ettari di vigneti producono cinque diverse varietà di vini.

L'originale Château de Laussac proviene da 15 ettari di viti che crescono in classici terreni calcarei e argillosi, coltivati per il 75% a Merlot e per il 25% a Cabernet Franc, secondo i dettami dell'agricoltura integrata. La vendemmia avviene a mano e i vini maturano in botti di rovere per 12 - 16 mesi. Questo vino corposo e aromatico delizia i palati già quando è giovane, anche se può invecchiare per parecchi anni.                   

Maggiori informazioni
  • ABC dei vitigni

    Cabernet Franc

    Di solito il Cabernet Franc è utilizzato come vino da taglio. Se vinificato in purezza, tuttavia, è molto difficile da identificare a seconda della regione da cui proviene: conoscendo i vini dal gusto pieno con note di marmellata realizzati con il Cabernet Franc come vino da taglio, non sarà facile riconoscerlo nelle note speziate e aspre di un monovitigno.

  • ABC dei vitigni

    Merlot

    Benché l'origine di questo vitigno è sconosciuta, si sa che il Merlot si coltiva in Francia già da diversi secoli. È da lì peraltro che deriva il nome: «merle» in francese significa appunto merlo. Il vino prodotto con il Merlot è molto corposo, fruttato, con un evidente aroma di bacche.

34 valutazioni
Media valutazioni: 3.9 di 5
Ø 3.9

Valuta questo vino
  • Bewertung: 5 di 5
    10
  • Bewertung: 4 di 5
    14
  • Bewertung: 3 di 5
    8
  • Bewertung: 2 di 5
    1
  • Bewertung: 1 di 5
    1

Esperti

«Überraschung aus Castillon»
Valutazione : 4 da 5
Valutato il 08.10.2014 (annata valutata 2009)
Die Familie Robin keltert mit Hilfe des wohl bekanntesten Önologen der Welt, Michel Rolland, einen komplexen, geschmeidigen Wein, der zu den besten der ganzen Appellation Castillon gehört. Im 2009 ist der Wein besonders gut gelungen.

Valutazioni dei clienti

«»
Valutazione : 3 di 5
Valutato da il 15.01.2018 (annata valutata 2014)
Naja, eher enttäuschend.
«»
Valutazione : 5 di 5
Valutato da il 08.01.2018 (annata valutata 2014)
Ein grossartiger,vollmundiger,köstlicher,absolut empfehlenswerten Wein.Ein Wein nicht nur um selber zu geniessen,sondern auch ein ideales Geschenk oder Mitbringsel.Ein Wein der in keinem Weinkeller fehlen darf.Ein Wein der zum höchsten Genuss führt.Ein kostbarer Tropfen,der als Begleitung zu jeder Speise,ein genussvolles Erlebnis macht.
«»
Valutazione : 5 di 5
Valutato da il 09.11.2017 (annata valutata 2014)
Ein Geheimtipp! Genussvoll.
«prima!»
Valutazione : 4 di 5
Valutato da il 04.04.2015 (annata valutata 2011)
ich habe diesen wein (2009) im april 2015 degustiert und zu einem rindsfilet kredenzt. endlich ein bordeaux der schon in der nase erfolgversprechend duftet. im mund füllig, samtig und toll im abgang. stellt viele sogenannte "bordeaux-burner", welche nach schwefel schmecken und nicht nur die wangenbacken zusammenziehen, in den schatten. empfehlenswert!
«année 2010»
Valutazione : 5 di 5
Valutato da il 13.09.2015 (annata valutata 2010)
J'aime beaucoup,pas le meilleur marché,mais ça vaut de la peine de le déguster! Bonne dégustation

Giudica questo vino

Giudizio*
Ancora 500 caratteri disponibili
* Campi obbligatori

I miei punti di vendita

Non è stato salvato ancora nessun punto di vendita. Selezionando ed evidenziando il punto di vendita preferito potrete visualizzare la disponibilità dei vini richiesti.

Punti di vendita preferiti

    Aggiungi punto di vendita

    I vini consigliati